[TEST] Fotografia di prodotti: fai da te o chiami un professionista?

Il fai da te nella fotografia di prodotti può portare a risultati molto variabili: perché tutto vada bene è necessario mettere assieme competenze tecniche, conoscenza del prodotto e capacità organizzative.

Se stai pensando di fotografare in autonomia i tuoi prodotti è bene sapere cosa ti aspetta, per non trovarti in difficoltà in corso d’opera. Questo test è pensato per aiutarti a capire se il compito è alla tua portata, o se ti conviene deporre le armi e lasciare che un professionista scatti al posto tuo.

Come funziona il test: per ogni domanda c’è un cursore che va da 0 a 10. Assegna 0 a ogni risposta “assolutamente no”, 10 ad ogni “assolutamente sì”, 5 ad ogni “abbastanza” – e il resto dei punteggi ad ogni risposta intermedia tra un valore e l’altro. Se sei in dubbio su come rispondere, sotto al cursore trovi qualche riga che ti spiega il perché della domanda.
Le domande sono 10, alla fine delle quali trovi il tuo punteggio e il profilo corrispondente. Iniziamo!


0
Per ottenere delle buone fotografie di prodotti è essenziale avere una fotocamera che permetta di gestire i parametri di scatto con accuratezza, cosa che non sempre è possibile con smartphone o fotocamere compatte.

0
Se tu non hai tempo per fare le foto è bene che qualcun altro del tuo staff lo faccia al posto tuo – possibilmente non fra un impegno e l'altro, ma con continuità e attenzione. Specie se è la prima volta che le fate da soli.

0
Gioielli, casalinghi, alimenti confezionati ed elettronica di consumo hanno spesso delle superfici lucide che riflettono la luce in modo poco gestibile. Se non sai come risolvere il problema rischi di perdere molto tempo – o di accontentarti di scatti mediocri.

0
Ridimensionare, aggiustare l'esposizione e bilanciare il bianco, eliminare i difetti: sono solo alcune delle cose che puoi fare con un programma di fotoritocco – e sono tutte cose essenziali perché il lavoro riesca bene.

0
Se hai già un'attrezzatura minima da studio non ti serve molto altro per partire; se non ce l'hai devi mettere in conto delle spese ulteriori per procurartela, e passare un po' di tempo a capirne il funzionamento.

0
Saper scegliere il "profilo migliore" del proprio prodotto è molto importante per valorizzarlo al massimo, anche in una semplice foto di catalogo. Non solo, chi compra deve capire con uno sguardo com'è fatto, per farsi un'idea di come lo userà.

0
Ogni campione ha le sue "magagne": polvere, ammaccature, sporcizia sono da individuare e correggere (possibilmente) prima di scattare, per non dover poi passare più tempo al pc a sistemare la foto.

0
Fotografare in studio ha mille variabili; modificare queste variabili da una sessione di scatto all'altra rischia di far perdere coerenza visiva al lavoro. Se puoi, una volta allestito il set, lascia tutto così com'è – o almeno prendi nota dei dati essenziali per riprodurlo di nuovo.

0
Allestire il set, preparare i prodotti, fotografare, ritoccare, catalogare. Tutte fasi che vanno studiate e organizzate per evitare che si sovrappongano e ti confondano, facendoti perdere tempo prezioso.

0
La fotografia di catalogo può essere molto noiosa, ma ogni momento è buono per scoprire un'inquadratura diversa, un allestimento interessante, una composizione inaspettata.


da 0 a 39: Chi ha spento la luce?

Hai le idee un po’ confuse in materia di fotografia di prodotti. Per il tuo livello di competenza il fai-da-te rischia di essere molto costoso, sia in termini di tempo che di inadeguatezza del risultato. Se vuoi evitare di lavorare a vuoto con fatica e frustrazione, rivolgiti a degli esperti: la spesa sarà comunque inferiore e avrai in cambio un materiale professionale che sappia valorizzare i tuoi prodotti. WebFotoLab ha la competenza per offrirti questo servizio, visita la pagina di fotografia per ecommerce e cataloghi per saperne di più.

da 40 a 70: With a little help from my friends

Fotografare autonomamente i tuoi prodotti può essere una buona idea, a patto che tu voglia approfondire alcuni aspetti tecnici. Fai caso alle tue risposte con il punteggio più basso: quelli sono gli argomenti da studiare meglio per ottenere un risultato ottimale. Non è necessario sapere tutto prima di passare all’azione, ma è importante che nessuna fase del lavoro ti metta in crisi e ti faccia perdere troppo tempo. Leggi il blog di WebFotoLab, troverai degli articoli utili per gestire questo compito in autonomia.

da 71 a 100: Punta e scatta!

Conosci i tuoi prodotti, sai come gestire il lavoro e conosci la tecnica fotografica. Cosa aspetti a metterti al lavoro? Che tu abbia una grande disponibilità di mezzi o “solo” una grande capacità organizzativa, il risultato non cambia: il fai-da-te è un’ottima idea per produrre le immagini che ti servono, senza costi aggiuntivi per la tua azienda. Se l’argomento ti appassiona contatta WebFotoLab: parlaci di come metti a frutto le tue risorse, lavoriamo assieme per portare più persone al tuo livello.